Benvenuto amico lettore, se ami i libri, sei nel posto giusto. Qui, ogni tuo commento e ogni tuo pensiero sono estremamente graditi e molto preziosi. Se vorrai unirti come lettore fisso o iscriverti alla mia newsletter, resterai informato sulle news, le le segnalazioni, le recensioni e le anteprime che pubblico periodicamente. Buona navigazione, e torna presto a trovarmi!

mercoledì 9 aprile 2014

Shadowhunters -Città di Ossa- Recensione

Oggi vi parlo del primo libro di unaSaga UrbanFantasy che sicuramente conoscerete tutti, e che quasi tutti avrete letto... Sì, sto parlando di Shadowhunters - Città di Ossa.
Per tutti quelli che hanno assaporato questo libro, e per  quelli che ancora non lo avessero letto, come me che mi sono decisa una settimana fa,  allora questa è la mia opinione.



Trama
La sera in cui la quindicenne Clary e il suo migliore amico Simon decidono di andare al Pandemonium, il locale più trasgressivo di New York, sanno che passeranno una nottata particolare ma certo non fino a questo punto. I due assistono a un efferato assassinio a opera di un gruppo di ragazzi completamente tatuati e armati fino ai denti. Quella sera Clary, senza saperlo, ha visto per la prima volta gli Shadowhunters, guerrieri, invisibili ai più, che combattono per liberare la Terra dai demoni. In meno di ventiquattro ore da quell'incontro la sua vita cambia radicalmente. Sua madre scompare nel nulla, lei viene attaccata da un demone e il suo destino sembra fatalmente intrecciato a quello dei giovani guerrieri. Per Clary inizia un'affannosa ricerca, un'avventura dalle tinte dark che la costringerà a mettere in discussione la sua grande amicizia con Simon, ma che le farà conoscere l'amore.

La mia recensione
Ho terminato la lettura del primo libro della fortunatissima trilogia creata dalla scrittrice Cassandra Clare.
Devo ammettere di averlo divorato, quasi esclusivamente per la gran curiosità di andare avanti, visto l'enorme successo riscosso da questa Saga Urban fantasy. 
So che Shadowhunters è particolarmente amato da un vasto popolo soprattutto di lettrici al femminile, ma devo dire di averlo trovato un pochino scontato. Mi spiego. Il libro si regge sui soliti clichè delle storie fantasy, dall'urban al paranormal, allo YA: lei, bella e fragile, lui bellissimo da mancare il fiato, il terzo incomodo innamorato e non corrisposto... Purtroppo la saga della Meyer ci ha influenzati tutti negativamente, perchè essendo divenuta un "cult" del genere fantasy, tutto quello che si legge o si vede dopo di essa, sa di trito e ritrito. In realtà, non è davvero così, perchè questi sono personaggi tipici, (entrati oramai nell'immaginario collettivo preferito per i teenagers amanti del fantasy)  e sarebbe anche molto difficile pensare ad una trama che non abbia qualcosa in sè di già letto, uno spunto che non sia stato già sfruttato da qualcun altro, un'ambientazione che ce non ce ne ricordi un'altra di chissà quale altro romanzo, o un personaggio che non sia simile ad uno già conosciuto... Quindi non mi sento di svalutare il libro per questo, però, una nota dolente c'è: quella della lentezza. Io ribadisco sempre di amare molto una narrazione che sia accattivante, che mi tenga incollata, che saltelli leggera da situazioni a dialoghi. Questo purtroppo non avviene nella prima metà del romanzo, piuttosto lenta e a tratti morbosamente noiosa. Mi è dispiaciuto, perchè la Claire avrebbe potuto sviluppare queste pagine diversamente, decisamente con più  movimento. D'altro canto però i colpi di scena  non mancano, e arrivano provvidenziali a salvare una trama che altrimenti avrebbe avuto difficoltà d'arrivare all'ultima pagina.

Una delle locandine del Film

Torniamo ai personaggi, che sono piuttosto ben delineati, fisicamente e caratterialmente, per cui appaiono chiari nella mente del lettore (certo poi tendiamo a pensarli con i volti degli attori del film, ma comunque le capacità descrittive sono buone e restano tali).
Ognuno di loro, secondo me, è un protagonista, non ci sono personaggi secondari: ognuno con la sua storia, il suo passato e il suo carattere specifico.
Le ambientazioni mi sono piaciute, davvero tipiche delle atmosfere e dei luoghi Urban, arricchite da piccoli particolari originali, con cui l'autrice ha regalato un tocco personale, che non vorrei però svelare a chi non ha letto ancora il libro (anche se sarete davvero pochi!). Un particolare che mi è rimasto impresso, e scrivo una sola parola: Le moto! Adoro i mezzi di trasporto futuristici, e... Basta! Non scrivo più nulla!
In ultimo vorrei far notare che comunque il romanzo è certamente orientato verso un target di lettori molto giovanile, ma naturalmente anche per chiunque voglia leggere un urban fantasy di successo, diventato già un nuovo 'cult'! 


Biografia dell'Autrice
Nata a Teheran (Iran) da genitori statunitensi trascorse la maggior parte della propria infanzia viaggiando per il mondo con la sua famiglia, inclusa una gita da bambina attraverso l'Himalaya, dove passò un mese praticamente vivendo nello zaino del padre. Visse in Francia, Inghilterra e Svizzera prima dei dieci anni. Stabilitasi negli USA, a Los Angeles, completò qui gli studi presso la Windward School e lavorò come giornalista dividendosi tra la California e New York in vari giornali e tabloid di spettacolo come "The Hollywood Reporter".[1]
Nel 2004, Cassandra Clare comincia a lavorare al primo libro della saga Shadowhunters, Shadowhunters - Città di ossa (City of Bones), ispirato dal paesaggio urbano di Manhattan. In America viene pubblicato da Simon & Schuster nel 2007 e nello stesso anno dalla Mondadori in Italia. Shadowhunters - Città di ossa, un fantasy contemporaneo rotante attorno ai personaggi Clary Fray, Jace Wayland e Simon Lewis, diventa un New York Times bestseller appena uscito. Shadowhunters - Città di cenere e Shadowhunters - Città di vetro completarono la trilogia. Il quarto libro, Shadowhunters - Città degli angeli caduti, è stato pubblicato il 5 aprile 2011[2] e segna l'inizio del secondo ciclo degli Shadowhunters, che include altri due libri dal titolo Shadowhunters - Città delle anime perdute e City of Heavenly Fire.
Nel 2009 la Clare annuncia una nuova serie di preludio chiamata Shadowhunters - Le origini (The Infernal Devices), posta nello stesso universo di Shadowhunters, ma nell'epoca vittoriana. Questa serie è formata da tre libri: L'angelo (Clockwork Angel), pubblicato negli USA il 31 agosto 2010 e in Italia il 7 giugno 2011; Il principe (Clockwork Prince), pubblicato negli USA il 6 dicembre 2011 e in Italia il 5 giugno 2012, e La principessa (Clockwork Princess), pubblicato negli USA il 19 marzo 2013 e in Italia 23 Luglio 2013 .[3]
Entrambe le serie sono state tradotte in numerose lingue, tra cui tedesco, francese, spagnolo, portoghese, polacco, ceco, finlandese, danese, catalano e turco. La Costantin Film ha inoltre acquistato i diritti d'autore di tutti i libri pubblicati: il primo film Shadowhunters - Città di ossa,diretto da Harald Zwart, è uscito nell'agosto 2013. Con protagonisti Lily Collins nel ruolo di Clary Fray, Jamie Campbell Bower nel ruolo di Jace Wayland e Jonathan Rhys-Meyers nel ruolo Valentine Morgenstern. (WIKIPEDIA)




   

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento attinente e rispettoso se vuoi che venga
pubblicato. Grazie.